SERVIZIO DI IMPERMEABILIZZAZIONE SENZA DEMOLIZIONE DEL SOTTOFONDO

LASTRICI SOLARI - TERRAZZE - COPERTURE - TETTI - CAPANNONI CON RESINE MONO E BICOMPONENTI

Quali prodotti utilizzare:

Servizio di impermeabilizzazione può essere realizzato con:

  • prodotti monocomponenti premiscelati come i POLISTICK-POLISTICK.2.0, composti da resine termoplastiche (resine acriliche e viniliche), senza aggiunta di solventi e/o indurenti, che conferiscono al prodotto finito un’elevata elasticità ed impermeabilità. Questa tipologia di resine viene applicata preferibilmente durante la stagione mite, con temperature superiori ai 15° C.
  • prodotti bi-componenti come i POLIFIX-POLIFIX 2.0, composti da miscele di resine poliuretaniche e cariche rinforzanti, ad elevata elasticità ed impermeabilità, con capacità di indurimento in tempi brevi, anche a basse temperature. Questa tipologia di resine viene applicata durante tutte le stagioni, consigliata soprattutto con temperature al disotto dei 10°C.

La lavorazione per il servizio di impermeabilizzazione avviene con l’interposizione di tessuto in fibra di vetro da 225 gr/mq o 300 gr/mq che rende il trattamento un sistema fibro-rinforzato.

 

Sistemi di impiego:

I prodotti POLISTICK e POLIFIX vengono utilizzati su supporti in gres, marmette, ceramiche, calcestruzzo, guaine, PVC, lamiere grecate. L’utilizzo dei prodotti è appositamente studiato per impermeabilizzare le seguenti tipologie di supporto:

  • terrazze praticabili e non praticabili;
  • tetti;
  • coperture di capannoni, anche inclinate;
  • canale di gronda;
  • coperture grecate.

 

Trattamento preliminare delle superfici:

Pulire i supporti con appositi macchinari di tipo elettrico o manuale.

Per le superfici orizzontali (es. pavimento) è consigliato l’utilizzo di monospazzola meccanica (vedi foto sopra indicata) con dischi abrasivi a grana 24/40. Per i risvolti verticali è consigliata l’applicazione manuale mediante carta abrasiva a grana 40/60. Successivamente tutte le superfici devono essere pulite e depolverizzate con l’ausilio di aspirapolveri industriali o dispositivi manuali.

 

Impiego dei materiali:

Stendere il tessuto in fibra di vetro e procedere con l’imprimitura della prima mano attraverso il prodotto monocomponente POLISTIK o con il prodotto bi-componente POLIFIX. Il tessuto in fibra di vetro deve essere risvoltato per un’altezza compresa tra i 7 e i 10 cm. Tale operazione rederà l’intera superficie a tenuta d’acqua con effetto vasca.

Una volta fissato il tessuto in fibra di vetro, applicare la prima mano di finitura con il prodotto monocomponente POLISTICK 2.0 o con il prodotto bi-componente POLIFIX 2.0 sull’intera superficie fino a totale copertura e saturazione del tessuto. Ad asciugatura ultimata la superficie potrebbe mostrare ancora la trama del tessuto e non essere del tutto saturata con il prodotto precedentemente posato. Tale tipo di conformazione rientra nella normale procedura di applicazione. Ad asciugatura completata della prima mano di finitura (circa 24 ore dalla posa), ripetere la pulizia come descritta nella preparazione del supporto modificando solamente la granatura dei dischi vetrati (grana 60), sia per la superficie orizzontale che per quella verticale.

Applicare le ultime due mani di finitura con il prodotto monocomponente POLISTICK 2.0 o con il prodotto bi-componente POLIFIX 2.0. A lavorazione ultimata si avrà una superficie perfettamente omogenea, continua, impermeabile e praticabile.

Richiedi una consulenza gratuita

Un nostro esperto ti aiuterà a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.